C O M U N I C A T O - S T A M P A

CHARLOTTE KRANTZ - -Sala Capriasca

CORNICI _ _ _ _ _ _ installazione
da sabato 28 agosto a domenica 26 settembre 2004

Charlotte Krantz, nata a Stoccolma nel 1963, risiede e lavora a Sala Capriasca. Si è diplomata nel 1988 alla Scuola Superiore d’Arti visuali a Ginevra. Ha lavorato nel campo dell’informatica dopo il 1994; ha realizzato tre cortometraggi tra il 1996 e il 1999. ha esposto dal 1992 al 2000 in Svizzera (Basilea, Losanna, Lugano, Montagnola, Sciaffusa, Zurigo) e in Svezia (Stoccolma, Söderhamn).

L’artista propone una riflessione sul tema della cornice mettendo in relazione il significato storico dell’oggetto che si è via via modificato nel tempo con il lavoro attuale che interagisce, riflette e propone risultati nuovi ribaltandone spesso il concetto.
La cornice delimita una superficie, quasi sempre il quadro corrisponde ad essa. Charlotte Krantz considera invece unicamente la cornice. Non v’è contraddizione alcuna perché è la cornice in sé a diventare immagine. A partire da questo momento l’artista considera tutta la questione dell’aura, l’atmosfera cioè che l’opera riesce a comunicare, allo spettatore che entra in galleria carico
o privo di aspettative, con il suo bagaglio culturale e che vive individualmente questa esperienza di sottrazione.
Il lavoro si basa sull’idea di sparizione ( per l’educazione visiva corrente per es. la ripoduzione su libro dà per scontata l’eliminazione dell’accessorio cornice). Poiché le immagini giungono al nostro occhio prive di cornice, Charlotte Krantz utilizza cornici senza immagini. Da qui sviluppa il suo originale lavoro per meglio definire lo statuto dell’opera d’arte in un contesto legato al fenomeno mediatico.
L’artista opera avvalendosi dei concetti quali unicità, ripetitività (più cornici) e riproduzione (uso della fotografia).

A Officinaarte per CORNICI troviamo una fotografia di grande formato (m 2,20x7,20) raffigurante cornici su sfondo nero che sembrano sospese nel vuoto: è il rimando all’eterno dualismo realtà/finzione. Nella stessa sala un affascinate insieme di sculture-oggetto laccate bianche, quasi in un contesto scenografico, rilevano e associano astratto e concreto. Le piccole sculture richiamano attorno a sé, per essere lette, una cornice mentale che ciascuno spettatore immagina grazie alla loro fisicità. Nelle due sale iniziali le opere a muro ben s’inseriscono in uno spazio armonico e equilibrato che ne rileva tutta la forza.

Officinaarte . .via Cantonale 57 CH - 6983 Magliaso

orari: sabato e domenica .. 14.00 - 17.00 - mercoledì 20.00 - 22.00
o su appuntamento
.......... (0041) 091 606 46 02

Via Cantonale 57 CH-6983 Magliaso (Lugano)
tel. e fax +41(091)6064602 cell.+41(0)792346311 www.officina-arte.ch, e-mail:info@officina-arte.ch