COMUNICATO STAMPA

L'errore e il tempo    

Sibilla Altepost,  Realto,  Marco Tronci Lepagier, artisti

Paola Colotti, filosofa

6 - 27 giugno 2007


vernice: mercoledì 6 giugno 2007 ore 19

presentazione testo: mercoledì 13 giugno ore 20,30


con l'autrice Paola Colotti, filosofa e Lia De Pra Cavalleri, filosofa e art director


01 invito Altepost Realto Tronci Lepagier
invito
Altepost
Realto
Tronci Lepagier


Il saggio della filosofa Paola Colotti, L’Errore e il Tempo, è nato da un seminario interdisciplinare organizzato alcuni anni fa dall’Associazione Alice di Vacallo sul tema dell’errare. L’autrice ha elaborato il verbo nei due significati di sbagliare e vagare collegandoli alla categoria del tempo, inteso etimologicamente come divisione, esaminandoli nelle loro applicazioni congiunte sia in campo umanistico sia scientifico.
Da questo tema traggono spunto i tre artisti visivi Sibilla Altepost, Realto e Marco Tronci Lepagier
con un’installazione ciascuno posta nelle tre sale della galleria. Officinaarte illustra e accompagna spesso tematiche letterarie, politiche e sociali con lavori artistici che ne esaltino il significato.
Il testo di Paola Colotti verrà presentato in galleria sottoforma di dialogo tra l’autrice e  Lia De Pra Cavalleri .

Sibilla Altepost
Nasce a Lugano nel 1970. Studia a Parigi a l’ Ecole Nazionale Supérieure des Beaux-Arts dove nel 1993 consegue il Diplôme Superieur d’Art Plastique. Espone regolarmente in Svizzera e in Francia.
Alberoscultura è un rovere di circa 120 anni, alto 15 metri cresciuto in Ticino, tagliato in un terreno reso edificabile, mai utilizzato in falegnameria. Con una parte del tronco reciso l’artista ha ricostruito parte della sua storia, della sua struttura, della sua essenza.

Realto (pseudonimo di Nunzio Scibilia)
L’artista ha vissuto dal 1983 a Vienna, Roma, Berlino e dal 1990 tra Milano e Palermo. Alla ricerca nel campo delle arti figurative ha affiancato studi musicali in Composizione e Direzione d’orchestra. Le soluzioni formali delle sue opere pittoriche richiamano criteri costruttivi affini all’elaborazione nel frammento nella composizione musicale.
Medaglia al valore è  una serie di documenti esposti quali tracciati di vita, memoria raccontata in immagini, di conteggi e note burocratiche: alcuni sono vitalizi destinati a individui che hanno ottenuto l’onore della medaglia per meriti di guerra. Dai cartoncini consunti emergono lontani rimandi a sentimenti e valori, osservati o imposti, che hanno dolorosamente condizionato la vita di uomini e spesso, richiesto loro il sacrificio estremo.


Marco Tronci Lepagier
Nato ad Ascoli Piceno, è vissuto a Trieste, Venezia, Roma. Si è laureato all’Istituto Universitario di Architettura a Venezia. Vive e lavora a Milano.
L’installazione In quest’involucro di solitudine si realizza con foto di grande formato.
Il tempo, come dolorosa metamorfosi che trasforma la materia umana avvolta in “un involucro di solitudine”, scorre, percorre, transita attraverso l’errore.



Paola Colotti
Discepola di Antimo Negri, pensatore e storico della filosofia, dopo gli studi a Friburgo con padre Giovanni Pozzi, si è dedicata all’opera di Maria Boschetti Alberti, Carlo Michlestaedter e Guido Ceronetti, analizzandone il pensiero in alcuni volumi.
Ha svolto attività archivistica e d’insegnamento; attualmente si occupa di saggistica e ricerca.



Lia De Pra Cavalleri
Nata a Bolzano, dopo gli studi classici si laurea in filosofia alla Statale di Milano con una tesi  su “Funzione sociale dell’arte”.
Lavora come art-director, apre una propria galleria a Busto Arsizio(VA) tra il 1975 e il 1986, Il Calligramma, lavora quale consulente storico-artistico, organizza mostre, collabora con musei, biblioteche; dal 1988, per un decennio, è curatrice del Museo d’Arte sacra di S. Michele  a Busto Arsizio. Dal 1988 è direttore responsabile de “Il quaderno Montessori”.

In Svizzera, dal 1984 al 1990, è corrispondente culturale per “Libera Stampa”. Dal 1991 è collaboratrice di “Verifiche”.
Costante negli anni è la sua frequentazione di pittori scultori poeti.
Autrice di saggi e studi monografici, Lia D.P.C. sempre più si dedica alla sperimentazione di nuove realizzazioni insieme ad artisti e ad altri operatori culturali.
Dal 2002 è collaboratrice preziosa di Officinaarte.


Officinaarte da mercoledì 6 giugno a domenica 27 giugno 2007
Via Cantonale 57, CH-6983 Magliaso-Lugano

orari sabato e domenica 14.00 –17.00
mercoledi 19.00 – 21.00, o su appuntamento (0041)91 606 46 02

Via Cantonale 57 CH-6983 Magliaso (Lugano)
tel. e fax +41(091)6064602 cell.+41(0)792346311 www.officina-arte.ch, e-mail:info@officina-arte.ch